politiche di genere

• Pubblicazione ”Guida per la costituzione e la conduzione di un’associazione di promozione sociale”, in collaborazione con CAPS Area Vasta Toscana Sud

• Pubblicazione “Il valore della consulenza alle associazioni. L’esperienza del CAPS nel progetto Equal P.I.S.T.”, in collaborazione con CAPS Area Vasta Toscana Sud

• In collaborazione con Arcisolidarietà Valiano di Montepulciano e Cesvot, organizzazione dell’iniziativa: “TALENTI QUOTIDIANI. Le donne nel volontariato per un nuovo protagonismo solidale” che ha visto la partecipazione dell’On. Susanna Cenni, parlamentare e di Simonetta Pellegrini, assessore provinciale pari opportunità.

• progetto TALENTI QUOTIDIANI: progetto finanziato dalla Regione Toscana, nell’ambito della legge regionale sulla Cittadinanza di Genere, che prevede la valorizzazione del ruolo della figura femminile nella nostra società. Il progetto prevede l’attivazione di laboratori di scrittura creativa e un concorso nazionale di narrativa breve, a cui è seguita poi una pubblicazione dei racconti risultati vincitori.

• Progetto LA DONNA ABITATA: progetto finanziato dalla Regione Toscana che prevede la realizzazione di un programma radiofonico all’interno della web radio Radiolabo, che favorisca informazione e sensibilizzazione sui temi delle pari opportunità tra generi e del contrasto alle discriminazioni di genere. Il progetto mira a favorire la parità uomo-donna e la valorizzazione della figura femminile, a favorire un’equa distribuzione delle responsabilità familiari uomo-donna e contrastare le discriminazioni di genere e la violenza sulle donne.

• Progetto ALL’IMPROVVISO…IL GENERE!: ’iniziativa progettuale, finanziata dalla Regione Toscana nell’ambito della legge regionale sulla Cittadinanza di genere, che propone la realizzazione, all’interno dei Centri di Aggregazione Giovanile di Siena, di percorsi laboratoriali, che affrontano la tematica delle differenze di genere attraverso un linguaggio, quello dell’improvvisazione teatrale, che possa essere immediatamente comprensibile e partecipato da ragazzi e ragazze, con l’intento di consolidare la propria identità di genere attraverso l’uso consapevole del proprio corpo grazie a precise tecniche teatrali, e soprattutto, di far riflettere i partecipanti sugli stereotipi, spesso interiorizzati, che arrivano a regolare le dinamiche di genere.