I PROGETTI

Habana Ecopolis si propone l’obiettivo generale di promuovere lo sviluppo sostenibile di Ciudad de La Habana, realizzando un insieme di azioni che influiscono positivamente sull’ambiente naturale, costruito e sociale, enfatizzando il ruolo delle comunità locali nei processi di pianificazione e direzione territoriale e valorizzando le identità e le risorse locali per lo sviluppo di un’economia sostenibile.
In particolare va segnalata l’esperienza dei Tallers de Transformaciòn Integral de Barrio, équipes interdisciplinari che attivano programmi di autosviluppo con l’obiettivo di promuovere il recupero e la valorizzazione dell’identità e delle risorse territoriali.

– Nell’ambito del progetto HAVANA-ECOPOLIS (Legambiente Nazionale, COSPE, CRIC e Università di Reggio Calabria) sono stati avviati a ristrutturazione tre centri giovanili a Cuba; precisamente: Quartiere Colon del Municipio Centro Havana – Città di Guanabacoa – Quartiere La Corea Municipio di San Miguel del Padron, L’Havana. Con quest’ultimo centro giovanile in particolare la nostra associazione Carretera Central ha già da tempo avviato rapporti di stretta collaborazione in sostegno delle attività, dopo avere anche provveduto con risorse proprie alla ristrutturazione dell’anfiteatro annesso al centro.

Verdun è un progetto che si sviluppa nel quartiere centrale di Colon, un “barrio” che presenta evidenti problematiche di disagio sociale, ma anche prospettive concrete e opportunità per realizzare un intervento di cooperazione decentrata efficace e sostenibile proprio sui temi dell’aggregazione sociale e culturale, soprattutto per le giovani generazioni.

Obiettivo generale del progetto è quello del rafforzamento della partecipazione attiva della popolazione giovanile ai processi di sviluppo locale, fornendo strumenti concreti e attivando esperienze-pilota che siano buone pratiche sui temi dell’aggregazione sociale e culturale per i giovani del quartiere Colon de l’Habana, come forma di prevenzione del disagio e dell’emarginazione sociale e come opportunità occupazionale.

Obiettivo specifico sarà quello di ristrutturare e riqualificare il luogo che diverrà quanto prima sede del costituente Centro giovanile di Colon. Si tratta dell’ex cine Verdun, storico cinema di notevole rilevanza architettonica, ora abbandonato e utilizzato parzialmente da parte del gruppo di ballo locale. Luogo che risponde al concetto dell’antico cinema di quartiere tanto popolare nell’epoca scorsa, e che riunisce allo stesso modo, le condizioni di spazio necessarie per il nuovo uso e le cui funzioni culturali originali saranno riscattate. Con l’intervento dell’Arci e il consenso del Ministero della Cultura, che ne era proprietario, la struttura è passata al Poder Popular e da questo alle aggregazioni culturali del paese.

Su questo progetto stanno oggi lavorando anche alcuni abitanti di Colon, che si sono strutturati come Laboratorio di progettazione partecipata e collaborano con la Facoltà di Architettura de l’Habana per fare del Verdun un laboratorio culturale e sociale di sviluppo comunitario non statico, al contrario dinamicissimo nei settori della formazione, della promozione di forme di libera espressività dei giovani, della promozione del volontariato e impegno per la valorizzazione ambientale e storico-culturale del quartiere.