Educazione alla legalità attraverso la web radio. Studenti a confronto con Danilo Sulis, amico di Peppino Impastato

Un laboratorio sull’educazione alla legalità attraverso Internet e la web radio in compagnia di Danilo Sulis, amico e collaboratore di Peppino Impastato – ucciso dalla mafia all’età di 30 anni nel 1978 – e oggi direttore della web radio Radio Cento Passi. E’ questo l’appuntamento che oggi, martedì 20 marzo ha coinvolto un gruppo di alunni dell’Istituto San Giovanni Bosco di Colle di Val d’Elsa che gestiscono la web radio della scuola e i volontari e le volontarie di Radiolabo, web radio dell’Arci provinciale di Siena. L’iniziativa è stata organizzata dalla stessa Arci provinciale senese nell’ambito del progetto G.R.ATT. Giovani Responsabili e Attivi per la legalità, promosso da Arci Toscana e Associazione Le Discipline con il finanziamento della Regione Toscana all’interno della Legge regionale 11/99 sull’educazione alla legalità democratica.

Durante il laboratorio sulla comunicazione dell’antimafia e l’educazione alla legalità attraverso il web, e in particolare la web radio, Danilo Sulis ha raccontato agli studenti la sua attività quotidiana, con le trasmissioni dalla casa confiscata al boss Gaetano Badalamenti a Cinisi, paese dove fu ucciso Peppino Impastato nel 1978. Proprio nel ricordo dell’amico e del suo impegno contro la criminalità organizzata, Danilo Sulis e il suo gruppo di collaboratori portano avanti ogni giorno l’attività iniziata da Peppino Impastato con Radio Aut attraverso Radio Cento Passi, che fa informazione libera e punta a promuovere l’educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva e democratica.

6 mesi ago by in News. You can follow any responses to this entry through the | RSS feed. You can leave a response, or trackback from your own site.