POLITICHE GIOVANILI

Partendo dalla convinzione che quando ci occupiamo di politiche giovanili non possiamo prescindere dall’importanza dell’interazione tra mondo adulto e mondo giovanile, tra azioni degli Enti locali e delle altre realtà territoriali e condizioni di vita dei ragazzi (e degli adulti) del territorio, l’Arci di Siena ha posto alla base di ogni progetto e lavoro rivolto ai giovani una logica partecipativa. Questo significa prendere concretamente in considerazione le proposte che vengono dai ragazzi stessi (mediante la distribuzione di questionari, ma soprattutto incontri di gruppo con operatori sociali) atte a migliorare la qualità dell’ambiente in cui vivono.
E’ inoltre nostra volontà aumentare i luoghi produttori di significato mediante l’attivazione di laboratori (informatici, musicali, teatrali, audiovisivi), all’interno di spazi messi a disposizione da alcuni Circoli Arci della zona o del Comune di riferimento (C.A.G. – centri di aggregazione giovanile). Rafforzare le situazioni aggregative creando una rete di relazioni fra le associazioni presenti sul territorio, le risorse tutte, che possano lavorare con l’obiettivo di costruire una comunità solidale; dare vita a dei luoghi fisici, culturali ed educativi idonei e significativi alla rappresentazione sociale del mondo giovanile, in grado quindi di incidere nella prevenzione dei fenomeni di rischio e di disagio sociale, nonché alla promozione dell’agio.

Per informazioni:
tel. 0577 24 75 10
e.mail: socialesiena@arci.it

Progetti conclusi

• NEXT – Nuove energie x te, progetto finanziato nell’ambito di GiovaniSì della Regione Toscana, finalizzato all’orientamento, alla formazione e all’inserimento nel mercato formativo e lavorativo di giovani tra i 18 e i 30 anni che non sono inseriti in alcun percorso di formazione o istruzione, disoccupati o non impegnati in attività lavorativa.

• Coordinamento del Progetto INGRANA LA 2°, di titolarità del Circolo Arci centro di Siena, che mira ad offrire opportunità formative e occasioni di ritrovo per il tempo libero di ragazzi e ragazze figli di stranieri

• Progetto “IPERCUBO”: il progetto, finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito dell’APQ 2011 e rivolto alla popolazione giovanile senese, si propone di promuovere e di implementare un luogo in cui sia possibile coltivare competenze e passioni, condividere esperienze, sperimentare nuove forme relazionali: di produzione culturale, di pratiche di comunicazione, di partecipazione, di valorizzazione delle capacità delle persone. Un contenitore in cui mettere a disposizione attrezzature materiali e strumenti quali atelier di pittura, spazio espositivo, aula di lettura/studio, web radio, spazio di preparazione spettacoli teatrali, studio di posa fotografica, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo individuale e la socializzazione attraverso la produzione di espressioni in ambito artistico, comunicativo e formativo da parte delle giovani generazioni.

• Progetto “VOLUMI D’ARTISTA”; il progetto, la cui titolarità è del Comune di Siena con il finanziamento del Ministero della Gioventù, prevede il coordinamento di Arci Siena nella realizzazione di laboratori artistici per giovani di età compresa tra i 14 e i 30 anni, nel campo delle arti visive, della musica, del teatro.

 

• Progetto “SCOLPIRE IL FUTURO”: il progetto, finanziato al Comune di Sovicille dalla Regione Toscana nell’ambito dell’APQ 2011 e che vede l’Arci come soggetto attuatore, è rivolto alla popolazione giovanile e mira a far conoscere il marmo, come risorsa economica, culturale, storica e artistica della montagnola senese e del comune di Sovicille.  Il progetto prevede l’attivazione di un laboratorio didattico-creativo rivolto ai giovani sul marmo, con la realizzazione di opere che poi saranno collocate dall’Amministrazione Comunale di Sovicille in vari punti strategici del territorio (scuole, rotatorie, municipio, ecc)

• Progetto “I GIOVANI E LE ARTI”: Città Aromatica vs. talent show”, progetto  redazionale del network delle radio dei Comitati Arci in Toscana, che consiste nella realizzazione di un reportage giornalistico per un format radiofonico regionale. Il progetto è inserito all’interno del progetto “Segni e Semi del futuro – percorso per la rete regionale delle Radio Arci”” promosso da Arci Comitato Regionale Toscano e finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito delll’APQ sulle politiche giovanili.

• Progetto “II° VOI”: il progetto prevede la costruzione di un programma radiofonico interamente costruito e dedicato alle seconde generazioni figli di stranieri: il progetto è inserito all’interno del progetto “Segni e semi del futuro” promosso da Arci Comitato Regionale Toscano e finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito delll’APQ sulle politiche giovanili

• Progetto “METROCUBO”: il progetto, rivolto alla popolazione giovanile senese, si propone di allestire, attrezzare e promuovere un luogo in cui sia possibile coltivare competenze e passioni, condividere esperienze, sperimentare nuove forme relazionali: di produzione culturale, di pratiche di comunicazione, di partecipazione, di valorizzazione delle capacità delle persone. Un contenitore in cui mettere a disposizione attrezzature materiali e strumenti quali atelier di pittura, spazio espositivo, aula di lettura/studio, web radio, spazio di preparazione spettacoli teatrali, studio di posa fotografica, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo individuale e la socializzazione attraverso la produzione di espressioni in ambito artistico, comunicativo e formativo da parte delle giovani generazioni.

• Progetto “LABO’”: creazione della web radio www.radiolabo.it L’iniziativa è volta alla partecipazione attiva dei giovani, alla costruzione di identità e alla progettualità di cantieri di creatività, all’educazione, alla possibilità di cogliere le opportunità che offre il territorio, al supporto di percorsi di autonomia e crescita sociale e professionale, al rafforzamento della partecipazione dei giovani alla propria comunità, ma anche ad un sistema di democrazia partecipativa, tramite il rafforzamento della cittadinanza attiva. Il progetto della web radio è realizzato con il finanziamento della Regione Toscana e in partenariato con l’Amministrazione Provinciale di Siena.

• Progetto “POST AGORA’: laboratori di registrazione e diretta radiofonica rivolti a giovani dai 18 ai 30 anni, con la costruzione di una trasmissione sui temi del razzismo e delle discriminazioni, presente su www.radiolabo.it, la web radio dell’arci di siena. Il progetto si è concluso con lo spettacolo di Andrea Rivera “Razzis-mo’ basta”, organizzato da Arci Siena. Il progetto è stato realizzato all’interno del progetto di Arci regionale Toscana “Segni e Semi del futuro”, finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito dell’APQ 2009 sulle Politiche Giovanili

• Progetto OPEN SOURCE: laboratori creativi rivolti agli adolescenti e ai giovani frequentanti i Centri di Aggregazione Giovanile, sui temi delle diversità e della multiculturalità. Il progetto è stato realizzato all’interno del progetto del Comune di Siena finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito dell’APQ 2009 sulle Politiche Giovanili

• Progetto GIOVANI CITTADINI ATTIVI : azione formativa che ha visto la realizzazione di brevi corsi gratuiti a carattere laboratoriale per giovani dai 13 ai 30 anni. Nello specifico sono stati realizzati: un corso di inglese ed uno di italiano per stranieri di 15 ore ciascuno a Siena; un corso di informatica di 15 ore a Monteriggioni; un corso di informatica di 30 ore ed un corso di italiano per stranieri di 15 ore a Chiusi. Finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito dell’Accordo Programma Quadro con il Ministero della Gioventù.

“Idee in movimento”
Il progetto, presentato da Arci Siena, in collaborazione con l’amministrazione provinciale di Siena e finanziato dalla Regione Toscana, si rivolge al territorio della Valdichiana senese, in particolare ai Comuni di Chiusi, Sinalunga, Montepulciano, Torrita di Siena, Trequanda e Cetona.
L’idea nasce per dare la possibilità a giovani residenti in alcune zone della provincia di Siena dove è minore l’offerta di attività rivolte al mondo giovanile, di socializzare, di partecipare alla vita della propria comunità, di fare esperienze di cittadinanza attiva, esprimendo la propria creatività, attraverso la realizzazione di laboratori.
L’obiettivo del progetto si concretizza attraverso la realizzazione di attività che coinvolgano le comunità locali e la costruzione di una rete con altre realtà associative ed organizzazioni presenti sul territorio provinciale e regionale, nella convinzione, ormai matura, che bisogna pensare ad un’azione di promozione dell’agio e del benessere individuale che possa esprimersi come intervento sulla comunità nel suo insieme, affinché l’azione educativa culturale e formativa coinvolga il più ampio numero di cittadini, non soltanto i destinatari diretti.
I laboratori attivati all’interno dei Circoli Arci, intesi come cantieri di creatività, possono rappresentare, per i ragazzi, il principale luogo virtuale di incontro, in cui le singole individualità si arricchiscono grazie al continuo scambio di idee, di interessi e di esperienze; il luogo nel quale, esaltando le espressioni personali, si lavora comunque in gruppo. Il tutto coadiuvato dalla regia di un operatore esperto, sia nella professione che nella gestione delle relazione fra adolescenti e/o giovani.
A breve saranno fornite informazioni più precise sui laboratori attivati.

“Sale e Pepe”, Isola d’Arbia; “Spazio Aperto”, Taverne d’Arbia: gestione di questi due Centri di Aggregazione Giovanile rivolti ad adolescenti, per conto del Comune di Siena. L’Arci gestisce Sale e Pepe dal 2003 e Spazio Aperto dal 2004 con l’obiettivo generale e primario di valorizzare quei momenti che i giovani di solito dedicano al tempo libero, offrendo spazi e programmando iniziative che, attraverso lo svago e l’impegno sociale, contribuiscano ad aumentare la loro responsabilizzazione, a favorire la partecipazione attiva in qualità di cittadini migliorando anche la comunicazione con le istituzioni e a prevenire situazioni di disagio sociale e di devianza.

“Strada Facendo” e “Strada Facendo…tre passi avanti”: progetti attuati all’interno del Piano Zonale dell’Alta Valdelsa Senese, realizzati rispettivamente negli anni 2004-2005 e 2006 2007.
Strada facendo è rivolto ai giovani di età compresa fra i 15 e 24 anni e si pone come finalità quella di creare degli spazi di integrazione fra culture diverse avvicinando i ragazzi alle pratiche artistiche, tramite l’attivazione di corsi e laboratori. Nello specifico, sono stati attivati laboratori di informatica, di cortometraggio, di espressività teatrale, di fonica.